Per concludere

Non so se avete letto la pagina che ho aggiunto la settimana scorsa. Se non lo avete fatto, miei rarissimi lettori, vi consiglio di farlo. Queste ultime righe sono il naturale proseguimento di quello che ho scritto l’otto settembre.

A costo di apparire cinico, vorrei raccontare una seconda parte della storia più coerente con quella che è stata la mia esperienza personale.

Anche Beppe va da Franco per depositare più di un maialino. Beppe è un bullo della scuola e porta via le mancette ai suoi compagni più deboli. Franco questo lo sa, ma non sono affari suoi. Lui riceve un soldino per ogni maialino e Beppe ne porta molti.

Pietro è uno che mangia un po’ troppo e i suoi risparmi vengono controllati attentamente. Pietro allora disobbedisce ai suoi genitori e comincia a mettere parte dei suoi soldi nell’armadio di Franco per spenderli in dolciumi. La pancia cresce e gli viene anche una carie. I suoi genitori pagano il dentista.

Magari la Spizzi è una calamita per mele marce, fatto sta che, almeno finora, di imprenditori perseguitati ne ho visti pochi nel mio ufficio. Se sono veramente imprenditori, quindi con capacità di creare ricchezza per sé e per altri, e sono davvero perseguitati, di solito preferiscono l’America.

Basta parlare di clienti. Dalla prossima volta si cambia argomento.

© I Soldi Degli Altri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.