Vecchie Glorie: sono profittevoli?

Dovesse piacerti questo pezzo, per favore spargi la voce.

La qualifica di Vecchia Gloria non viene concessa a cuor leggero.

Non si diventa Vecchie Glorie da un giorno all’altro.

Sono richieste diverse condizioni, ma se proprio bisogna arrivare all’osso, due sono le cose veramente richieste. Prima condizione: in un passato che non tornerà deve essere esistito un autentico talento. La Vecchia Gloria è stato qualcuno: è riuscito a fare cose che ad altri sono risultate impossibili. Seconda condizione: l’ego della Vecchia Gloria deve essere andato oltre una certa massa critica. In altre parole, alla Vecchia Gloria deve mancare la Gloria. Non ha problemi con gli anni che passano. Ha molti problemi nel non essere più adulato.

Poiché quel talento che brillava di luce propria non c’è più, la Vecchia Gloria si ritrova in una situazione per lui sconfortante: non è più nel gruppo di testa. È stato assorbito dal gruppone, quel posto dove esiste il 99 per cento di tutti i gestori: si fa soldi quando il mercato sale e li si perde quando scende. Non c’é più la capacità di predirre ed intuire come girerà il vento.

Si è diventati, o mio dio, anonimi, normali.

Che cosa significa per me?

Inizialmente significa un altro giro di inutili presentazioni e grandi discorsi. La Vecchia Gloria ci spiegherà perché ad un certo punto il mercato scende a causa del calo dei prezzi del petrolio e, un mese dopo, userà argomenti convincenti per chiarire come mai il mercato sale con i prezzi del petrolio che continuano a scendere.

Farà incontri e riunioni, scambierà email chilometriche, parlerà con giornalisti sempre a caccia di materiale e pronti a pubblicare qualsiasi cosa fuori dalla sua bocca (basta non dover scrivere l’articolo), ma la scintilla non sarà lì.

Quando si tratterà di andare a fare il lavoro sporco, quello che veramente potrebbe generare un profitto anche per l’investitore, i risultati non arriveranno. Un po’ come quei cantati che, con l’età, vedono la qualità della loro voce scomparire, la Vecchia Gloria, quando dovrà comprare e vendere titoli, non lo farà ne molto meglio ne molto peggio di un gestore medio.

È una storia malinconica.

Possibile.

Ce ne frega qualcosa?

In altre parole: è un’occasione speciale? Ci si puo’ fare dei soldi?

Dipende.

© I Soldi Degli Altri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.