I frontalieri (parte seconda)

Dovesse piacerti questo pezzo, per favore spargi la voce.

I frontalieri sono soggetti ideali da attaccare: sono stranieri.

Sanno molto bene qual è il loro posto.

In più non risiedono in Svizzera e, soprattutto, non votano.

Sono perfettamente maltrattabili dai politici elvetici.

Il frontaliere, nella maggior parte dei casi, attraversa la frontiere due volte al giorno. Quando va al lavoro e quanto torna in Italia per andare a casa. Questi operai, impiegati e dirigenti italiani, sono disposti ad accettare una certa quantità di abusi ed insulti pur di non rischiare il loro posto. Non so quanto uno possa tirare la corda, ma, finora, non si è spezzata.

Che cosa c’entra tutto questo con i gestori?

In genere poco, ma per la storia che presto vi racconterò, questa introduzione è fondamentale.

© I Soldi Degli Altri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.